Regione Toscana: Pericoli a esposizione alle radiazioni ionizzanti, presentata la nuova proposta di legge

La Giunta della Regione Toscana dice sì alla presentazione della proposta di legge regionale contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti, andando così ad abrogare la vecchia legge regionale 32 del 2003 e  recependo la nuova legge nazionale (il decreto legislativo 101 del 2020, che a sua volta recepisce la nuova normativa europea)

L’atto è stato proposto dal presidente Eugenio Giani e dall’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

La nuova legge disciplina, tra l’altro, i procedimenti amministrativi per il rilascio dei nulla osta per l’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti per le pratiche mediche, veterinarie e di ricerca (macchine radiogene impiegate in radiodiagnostica e radioterapia) e per  l’allontanamento o smaltimento in discarica autorizzata di materiali da  pratiche con sorgenti di radiazioni naturali. Inoltre, stabilisce la composizione e le funzioni della Commissione regionale per il rilascio dei pareri, le disposizioni per la protezione della popolazione dai rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti,  la formazione obbligatoria per gli operatori del settore.


comunicato Toscana Notizie